Paese e lingua:
Website:
Camere prefabbricate
Camera climatica

Camera per prove di stabilità e crescita controllata

La necessità di offrire soluzioni pensate su misura per ogni tipo di esigenza e di applicazione ha portato il team di ALS a maturare un’esperienza consolidata nella progettazione e realizzazione di progetti customizzati che muove massima attenzione alle richieste del cliente. La realizzazione di camere climatiche equipaggiate di LED a spettro variabile ricrea un ambiente controllato con diverse condizioni climatiche e fotoperiodi, situazioni di alba e tramonto e stadi di irraggiamento simili a quelle reali, tutti requisiti importantissimi per l’applicazione di crescita controllata di specie vegetali o entomologiche.

  • camera-prova-crescita-controllata-als
  • camera-prova-stabilita-als
  • als-camera-prova-crescita-controllata

Le nostre Camere di Crescita, o Fitotroni, sono una particolare tipologia di Camere Climatiche, nate dalla necessità di dare una risposta economicamente valida all’esigenza di disporre di uno strumento che permetta lo studio delle piante in un ambiente a parametri controllati. Le nostre Camere di Crescita vengono costruite sulla base di specifiche esigenze di microclima o dimensioni e pre-collaudate in sede per essere poi installate presso il Cliente e messe in marcia. La Camera di Crescita di tipo Walk-In o armadio si compone di una struttura di base e sostegno dell'insieme con Pavimento, Pareti e Soffitto in pannelli sandwich schiumati. La Porta, anch'essa in pannello schiumato, è apribile in sicurezza dall'interno. Il macchinario per il mantenimento del microclima è posto al disopra del soffitto su apposita struttura. Un quadro elettrico, posto in una posizione adeguata, contiene tra l'altro il PLC che è specificamente da noi programmato per il comando, controllo e supervisione dei parametri del microclima e fotoperiodo impostati.

La gamma di camere prefabbricate climatiche è realizzata generalmente in questo modo:

I pavimenti isolanti sono rivestiti in lamiera preverniciata o alluminio mandorlato o acciaio inox in esecuzione antiscivolo. I nostri pavimenti sono in grado di sopportare anche carichi pesanti quali quelli dovuti a carrelli elevatori e muletti. Sul pavimento è previsto un dispositivo di drenaggio per facilitare le operazioni di pulizia ed evacuazione di eventuali fluidi sversati. Gli angoli interni sono arrotondati e facilitano la rimozione di sporcizia. Le pareti sono realizzate in pannelli modulari con le seguenti caratteristiche tecniche:

  • Anima in poliuretano espanso, polistirene o lana minerale.
  • Rivestimento in acciaio preverniciato o inox (AISI 304 o 316).
  • Classe massima di reazione al fuoco: A2s1d0.


La porta di servizio è dotata di guarnizioni in gomma o in silicone di alta qualità con microinterruttore per lo spegnimento automatico della ventilazione quando la porta viene aperta. Esternamente la porta è dotata di maniglia, con sistema di chiusura con chiave apribile in ogni caso dall’interno, ed un pulsante di emergenza interno. Su richiesta è possibile fornire porte scorrevoli ad apertura manuale o automatica, complete di sicurezza ad onda d’aria. Il telaio della porta è riscaldato tramite apposita resistenza elettrica integrata. A richiesta sulle porte possono essere installate delle cortine di protezione in PVC che limitano la dispersione termica al momento dell’apertura. Le porte, su richiesta, sono dotate di chiusura meccanica con chiave e dotate di apertura attraverso una ID card personale con tecnologia RFID (BIOGUARD™). La termoregolazione delle camere verrà effettuata attraverso un evaporatore a ventilazione forzata, collegato tramite tubazione in rame coibentato al gruppo frigorifero. Le acque di condensa dell’evaporatore sono raccordate dal piatto evaporatore stesso allo scarico a pavimento attraverso una tubazione in P.V.C. ancorata lungo la parete interna più vicina. L’umidificazione è realizzata tramite generatore di vapore in acciaio inox a vapore caldo di grande affidabilità, posizionato sul soffitto o a fianco della camera e corredato di manicotto per l’ingresso dell'acqua addolcita e vaschetta inox di fondo.

L'impianto di illuminazione sarà composto ad esempio da:

✓ Plafoniere IP55 a led, 24W colore bianco K 4000, posizionate a soffitto adatte a lavorare alle condizioni ambientali della camera climatica. Circa 300 Lux a pavimento.

✓ Comando di accensione con sensore di presenza.

✓ Lampade di emergenza con accensione automatica in assenza di energia elettrica

Il controllore di ultima generazione ACP7, sviluppato in anni di esperienza Angelantoni e con il supporto delle ultime tecnologie, è in grado di garantire alte prestazioni, massima sicurezza e facilità d’utilizzo. L’elettronica di controllo ha tre processori separati: uno dedicato al sistema di controllo, uno per la sezione degli allarmi ed uno per la comunicazione dei dati rilevati. L’accesso ai parametri è protetto da password con 3 livelli di privilegi: utenti, service, amministratore. Il display da 7 pollici visualizza tutti i dati fondamentali in un’unica schermata, permettendo così una valutazione in tempo reale dello stato di funzionamento. Il controllore ACP7 dispone di funzioni innovative che permettono un’ottimizzazione dei consumi ed un monitoraggio continuo dei parametri. La funzione REAL-TIME permette la visualizzazione a display con rappresentazione giornaliera delle temperature. La funzionalità viene completata dalle liste eventi e dalla registrazione delle temperature e delle variabili di funzionamento campionate ogni 30 sec. per 10 anni. Tutti i valori sono memorizzati ed i file log degli eventi possono essere scaricati su PC locale tramite porta USB integrata nel controllore, oppure con tecnologie di rete WiFi/Ethernet/3G, con la possibilità di avere anche trasferimento e conservazione su server CLOUD. La funzione ECOMODE abilita la macchina ad una modalità di funzionamento a risparmio energetico. È possibile regolare l’accesso al controllore ed abilitare le funzioni di modifica dei parametri utente attraverso l’utilizzo di PASSWORD PERSONALE. Il Programmatore elettronico PLC e interfaccia utente touch screen, progettato in ALS, consente la massima flessibilità per incontrare le richieste del cliente. Possibilità di programmare fino a 1000 (mille) cicli di 350 segmenti per rampe di temperatura (umidità e luce a richiesta). Possibilità illimitata di registrare le variazioni di temperatura (e umidità) nel tempo. Storico degli allarmi su tabella con data e ora e numero di interventi totali. I cicli memorizzati, le registrazioni e lo storico degli allarmi possono essere esportati da Compact Flash a Pendrive direttamente tramite la porta USB posizionata sul pannello comandi. Batteria tampone per consentire la memorizzazione dei dati anche in caso di assenza di rete.

La scheda ACP7 può essere connessa al servizio CloudALS o al server di archiviazione locale (Server proprietario).

Se si desidera gestire le informazioni su un server locale, ALS può fornire il protocollo MODBUS della scheda ed acquistando il modulo ethernet si possono scaricare i dati memorizzati sulla scheda (e quelli relativi al Bioguard®) su un server locale messo a disposizione dal cliente.

Se il cliente lo desidera può gestire gli stessi dati attraverso il nostro software Cryolog.

Se invece si desidera connettere l’apparecchiatura al server ALS si dovrà innanzitutto scegliere una modalità tra quelle offerte:

  • Connessione tramite modulo Ethernet;
  • Connessione tramite modulo WiFi;
  • Connessione tramite modulo GSM/3G (scheda connessione dati a carico del cliente)


Con il pagamento poi di una licenza annuale per la connessione al servizio cloud ALS sarà quindi possibile gestire tutti i dati memorizzati in ACP7 tramite un’applicazione web messa a disposizione dell’utente.

I dati in questo caso saranno memorizzati su server ALS e l’utente, tramite l’utilizzo di un qualsiasi device (smartphone, tablet o PC), potrà visualizzarli e gestirli nella maniera più opportuna.

Con queste funzionalità (sia in locale che in remoto) gli utenti possono consultare in real-time ad esempio l’andamento delle temperature di lavoro, quello della tensione di alimentazione ed in generale tutti i parametri monitorati dal controllore.

Nel caso di connessione cloud inoltre, nella eventualità di un’anomalia di funzionamento dell’apparecchiatura, gli addetti alla manutenzione possono accedere da remoto alle informazioni di funzionamento della macchina e diagnosticare con rapidità il problema, agendo quindi in maniera più incisiva alla sua soluzione. La varietà di scelta tra una copertura 3G o l’utilizzo di un modulo di comunicazione Ethernet o Wi-Fi, facilita qualsiasi tipologia di connessione presente nell’ambiente di utilizzo e permette la remotizzazione delle funzioni di una singola o di più apparecchiature Angelantoni su cui siano stati installati controllori ACP7.